Da un Articolo de Il Sole 24 Ore, di Giulia Crivelli (18 agosto 2020).

” Salvatore Ferragamo ottiene il Silver SI Rating, riservato ai «campioni» di sostenibilità sociale e ambientale.

L’indice tiene conto dei 17 obiettivi della Nazioni Unite per l’Agenda 2030.

Da molti anni e in anticipo sui requisiti di legge sui bilanci di sostenibilità, Salvatore Ferragamo investe sui temi della CSR. A testimonianza di questa attenzione alla gestione della sostenibilità in molteplici ambiti “ESG” (Environment, Social e Governance) ha annunciato di aver ottenuto il certificato Silver SI Rating, che in un’unica piattaforma integra tutti gli strumenti internazionalmente riconosciuti dei criteri ESG e i 17 Sdg (Sustainable Development Goals) per valutare la gestione della sostenibilità delle organizzazioni.

Il contributo della Salvatore Ferragamo ai 17 Sdg, gli obiettivi delle Nazioni Unite, è stato giudicato notevole: 85% per il goal (obiettivo) salute e benessere; 88% per l’uguaglianza di genere; 89% per il lavoro dignitoso e la crescita economica; 80% per consumo e produzioni responsabili e 94% per imprese, innovazione e infrastrutture. “

Tutto questo è possibile solamente affidandosi a professionisti che seguano e consiglino l’impresa nel suo modo di agire.