È tutto pronto per il primo evento in live streaming di proGEA, il network di specialisti CSR nato da un’idea di Comunicando Eventi. L’evento, non potendo essere in presenza a causa delle misure anti-covid, si terrà su una piattaforma digitale che condividerà il contenuto in broadcasting. Il primo dei tre incontri si terrà il 31 marzo alle ore 14.30 (l’iscrizione gratuita è già aperta al link https://zoom.us/webinar/register/WN_V_gpLdwISP6CuUyoPWxHsw ), e approfondirà diverse tematiche legate alla sostenibilità, in relazione a temi economici, sociali ed ambientali. proGEA Talks, questo il nome del format, si inserisce in un filone di informazione e consulenza che proGEA propone da mesi sui propri canali social e sul suo sito internet (https://www.progea-csr.it/). 

Lo scopo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare la platea di aziende che operano sul territorio nazionale in merito alla responsabilità sociale d’impresa. Per “responsabilità sociale” si intende l’impegno dell’impresa a comportarsi in modo etico e sostenibile, andando oltre il solo rispetto della legge. In un periodo come quello che stiamo vivendo è fondamentale perseguire scelte di gestione e organizzazione con considerazioni di tipo etico, sociale ed ambientale.

Per l’occasione proGEA ha agito da catalizzatore riunendo diversi esponenti sulla materia, in grado di affrontare il tema di fondo da diversi punti di vista. Durante il primo appuntamento,  dal titolo “Responsabilità Sociale d’Impresa tra valore, valori e profitto” infatti interverranno, in ordine di apparizione: Pier Paolo Baldi, Commercialista e Revisore legale, esperto CSR e informativa non economica e Esperto, con la sua CSR3 supporta da sempre le PMI nella creazione di valore attraverso l’integrazione della sostenibilità nel business; Nadia Lambiase, Ceo e Founder di Mercato Circolare, la prima app che mette in relazione utenti e realtà dell’economia circolare, nata a Torino nel 2018 per fare emergere, e crescere, l’attenzione del pubblico per l’economia circolare e le sue imprese, a partire dall’uso intelligente delle tecnologie digitali; e Rossella Sobrero, presidente FERPI, già organizzatrice di eventi di rilievo nazionale nel campo della sostenibilità tra cui Il Salone della CSR, co-ideatrice di CSRnatives. 

“Le organizzazioni hanno un ruolo sociale e la sostenibilità deve essere una scelta condivisa”, è proprio questo il mantra preso in prestito dalle parole di Rossella Sobrero a dare vita all’appuntamento digitale del 31 marzo. 

Monica Napoli, ideatrice di proGEA e anima imprenditoriale di Comunicando Eventi ci ha spiegato come “portare esempi concreti, di aziende che hanno cambiato il proprio modo di fare impresa grazie alla CSR, è un ottimo modo per sensibilizzare, far avvicinare a queste tematiche imprenditori che ancora non le hanno abbracciate e che possono migliorare i propri modelli organizzativi aiutando l’ambiente, l’economia o la comunità”. 

Gli altri due altri appuntamenti già fissati saranno il 14 aprile alle ore 14.30 – “Responsabilità Sociale d’Impresa tra nuova normalità e gender diversity”, ed il 28 Aprile h. 14.30 “Responsabilità Sociale d’Impresa tra work-life integration e produttività”.Sarà un modo dunque per avvicinarsi a una realtà, come quella della CSR, che esiste ed è forte, che caratterizza e caratterizzerà sempre in maggior misura ogni tipologia di business, dalla grande alla piccola impresa.